Torta russa di Verona

La torta Russa, a discapito del nome, è un dolce tipico della pasticceria di Verona che io adoro da sempre o meglio da quando ero piccina e mio fratello, di ritorno dall’università, ne acquistava sempre una per la tavola del weekend. E’ formata da un guscio di pasta sfoglia che racchiude un profumato ripieno di mandorle ed amaretti! ? Usando della pasta sfoglia confezionata vi assicuro che il procedimento non é per nulla difficile ed il risultato davvero squisito! Potrebbe essere un’idea, perché no anche per il dolce dei vostri pranzi pasquali o per le scampagnate di Pasquetta! ??? Eccovi la ricetta:

Ingredienti per uno stampo cerchio apribile 20/22 cm

1 rotolo di pasta sfoglia rotonda

150 gr  farina 00 per dolci

100 gr   mandorle ridotte a farina finissima

100 gr   amaretti tritati finissimo

100 gr   zucchero

100 gr   burro

3 cucchiai liquore amaretti

3/4 bustina di lievito per dolci

3 uova

  • In una terrina montate cin le fruste elettriche o in planetaria le uova con lo zucchero per almeno 10 minuti, fino a quando non siano gonfie e spumose.
  • Nel frattempo sciogliere il burro a bagno maria e fatelo raffreddare.
  • Unite il liquore di amaretto al composto di uova.
  • Aggiungete all’impasto il burro quasi freddo.
  • Setacciate la farina con il lievito e successivamente unite la farina di mandorle e quella di amaretti.
  • Con l’aiuto di un cucchiaio di legno incorporate le polveri poco alla volta al vostro composto avendo cura di non smontare il tutto.
  • Ricoprite con carta forno uno stampo cerchio apribile, potete usare direttamente quella in cui è avvolta la pasta sfoglia. 
  • Foderate con la pasta sfoglia il vostro stampo cercando di tenere i bordi abbastanza alti per contenere il vostro ripieno.
  • Bucherellate il fondo della pasta per far sì che non si gonfi in cottura.
  • Riempite il guscio di sfoglia con la farcia di amaretti e mandorle luvellandola per bene.
  • Rinchiudete i lembi della pasta verso il centro del dolce.
  • Preriscaldate il forno stastico  a 180 °C e infornate per 50 minuti circa finché la sfoglia ed il ripieno non saranno dorati.
  • Sfornate è lasciate raffreddare.
  • Cospargete la superficie con dello zucchero a velo e servite.

Comments

    • Leave a Reply

      gingerellaladolce
      12 aprile 2018

      stupisce questa cosa vero? ma la storia dice, come sempre, che è stata ideata da un pasticcere di Verona in occasione di qualche visita di un personaggio Russo..per cui..l’idea Russa!

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Insalata di farro e avocado